Titao, spezzato l’assedio.

Titao, capoluogo della provincia di Loroum, regione settentrionale, ha visto finalmente giungere il primo convoglio di aiuti umanitari da diversi mesi. La cosiddetta “città dei facoceri” ospita migliaia di sfollati provenienti dai comuni adiacenti, ma a causa del blocco delle vie di comunicazione da parte dei terroristi jihadisti, non riceveva aiuti dallo scorso maggio. Il 10 settembre un convoglio scortato da militari e volontari per la difesa della patria è stato accolto dalla popolazione festante. Si tratta di un primo passo, le 300 tonnellate di derrate alimentari saranno sufficienti per un po’, ma non dureranno in eterno. Il governo centrale e quello locale dovranno adoperarsi con impegno per assicurare gli approvvigionamenti alla popolazione in maniera continuata.