Made in Burkina: un sito per promuovere i prodotti certificati.

Dopo la certificazione di qualità, e conseguente etichettatura d’autenticità per alcuni prodotti tipici, il Burkina Faso guarda avanti, e si lancia nella promozione via web. Il ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato, Harouna Kaboré, ha lanciato ufficialmente il portale internet Made In Burkina, all’indirizzo https://madeinburkina.bf. Presentato lo scorso 3 dicembre 2021 ad Ouagadougou, esso si prefigge lo scopo di avvicinare i produttori locali ed i consumatori, attraverso la presentazione dei prodotti tipici certificati ed etichettati. Inoltre intende spingere il consumo dei prodotti locali. Un acquirente che volesse per esempio comprare un Faso Dan Fani originale, può trovare sul sito indicazioni sul prodotto stesso, sul produttore, e sul prezzo, con la garanzia assoluta dell’autenticità.
Una sorta di portale e-commerce, rivolto però soltanto ad una ristretta cerchia di prodotti e produttori, che funge da tramite (quindi non vende direttamente) fra domanda ed offerta. Cerchia che comunque potrà essere ampliata col passare del tempo, mediante la certificazione di nuovi produttori e magari anche di altri prodotti tipici ancora non inclusi, come ad esempio il poulet bicyclette.
Il portale inoltre consente a coloro i quali non hanno la possibilità di accedere materialmente al rivenditore, di acquistare i prodotti on-line, e ciò permetterà a questi ultimi di incrementare il proprio volume d’affari, con conseguenti positive ricadute anche sotto il profilo occupazionale.
L’iniziativa intende accogliere i fornitori di tutte le regioni, ognuno con le proprie specificità, che aderiscono ai requisiti previsti. Al momento è possibile ordinare e farsi consegnare i prodotti, ma non pagarli attraverso il portale. L’auspicio è che la possibilità di pagamenti attraverso servizi elettronici e carte di debito o credito sia implementato al più presto, anche perché un acquirente estero difficilmente potrebbe pagare in altro modo senza avere garanzie.
La piattaforma vuole rispondere anche alla crescente attenzione da parte dei consumatori verso i prodotti autentici e certificati. Un mercato in crescita, che deve affrontare la concorrenza sleale dei falsi, ma che offre interessanti prospettive per il futuro; basti pensare che il numero di prodotti certificati in Burkina Faso è passato da 6 nel 2018 a 209 nel 2021, segno inconfutabile dell’attenzione di istituzioni, commercianti e consumatori verso tali prodotti. Sicuramente il sito internet verrà in futuro migliorato, al momento offre soltanto funzioni essenziali, ma come dicono i coder: “Make it work. Make it pretty”.

 

Fonte:Lefaso.net

 

 

Fonte:Lefaso.net