L’utilizzo di strumenti di finanziamento alternativi per lo sviluppo delle PMI in Burkina Faso: un incontro ad Ouagadougou.

Bandiera dell'Europa
Source: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Flag_of_Europe.svg License: Public domain

Nell’ambito del programma I&P Acceleration in the Sahel, l’Unione Europea, Investisseurs & Partenaires e Sinergi Burkina hanno organizzato, giovedì 10 giugno 2021 a Ouagadougou, una conferenza-dibattito dedicata al finanziamento alternativo in Burkina Faso. Sono stati discusse le tematiche relative all’accesso ai finanziamenti e al sostegno alle piccole e medie imprese (PMI) in Burkina Faso.

La conferenza ha riunito diversi stakeholder dell’imprenditoria burkinabè: Joël Neubert (Employment & Growth team leader della delegazione dell’Unione Europea in Burkina Faso); Issaka Kargougou (Direttore Generale della Camera di Commercio e Industria del Burkina Faso); Job Zongo, Amministratore Delegato di Sinergi Burkina; Angéline Traoré Yougbaré, fondatrice e direttrice della Maison Fenel; e Mahamadi Rouamba, CEO e fondatore della start-up dello studio BeoogoLAB.

Sulla base di uno studio realizzato da un consorzio di attori, Joël Neubert ha presentato uno studio analitico di alcune caratteristiche delle PMI che costituiscono l’80% del tessuto economico locale. Job Zongo e Mahamadi Rouamba, dal canto loro, hanno parlato delle difficoltà incontrate dagli imprenditori che sostengono quotidianamente, in particolare della difficoltà di ottenere finanziamenti (soprattutto prestiti bancari). Un problema che non riguarda soltanto il Burkina Faso, verrebbe da dire…

La buona notizia è che comunque esistono dei soggetti che sono riusciti a sviluppare soluzioni innovative di finanziamento e supporto delle PMI, tra cui Mahamadi Rouamba, il giovane fondatore della start-up BeoogoLAB, dedicata a progetti di giovani imprenditori.

L’Unione Europea collabora con una serie di attori privati ​​tra cui il fondo di impatto dedicato al sostegno delle PMI nell’Africa sub-sahariana, Investors & Partners. A tal fine, Joël Neubert ha presentato il Piano di investimenti esterni dell’UE volto a rafforzare ulteriormente gli investimenti in Africa nonché l’I&P Acceleration nel Sahel, un’iniziativa del fondo di impatto dedicato al sostegno delle PMI in Africa sub-sahariana. Investisseurs & Partenaires (I&P) è finanziato dall’Unione Europea attraverso l’Emergency Trust Fund (FFU).

I&P Acceleration in the Sahel in particolare è un programma inteso a supportare il processo di crescita dei giovani imprenditori e delle loro aziande nella turbolenta regione del Sahel. In Burkina Faso, il programma è implementato da Sinergi Burkina, partner di I&P. Fondato nel 2014, Sinergi Burkina è il primo fondo di investimento ad alto impatto dedicato al finanziamento e al sostegno di PMI e start-up in Burkina Faso.

A testimonianza dell’efficacia del programma, Angéline Traoré Yougbaré, fondatrice della Maison Fenel e beneficiaria dal 2020, ha presentato durante la conferenza i vantaggi ottenuti in concreto dalla sua attività: acquisto di macchine da cucire, assunzione di un commercialista, supporto per la ristrutturazione dell’azienda, ed altro.

Al termine dell’incontro sono stati offerti degli spunti di riflessione e raccomandazioni per promuovere la discussione tra i settori del pubblico e del privato nonché supportare la crescita delle PMI in Burkina Faso, con particolare riferimento alle fasce deboli della popolazione, come donne e giovani.

 

Fonte: Delegazione dell’Unione Europea in Burkina Faso, https://www.ietp.com/fr/acceleration-sahel

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.