Mons. Vincenzo Paglia incontra il presidente Kaboré.

Lunedì 31 maggio 2021 Il Presidente del Burkina Faso, Roch Kaboré, ha ricevuto in udienza Mons. Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita e Gran Cancelliere del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II. In agenda la promozione della convivenza attraverso l’educazione e la cultura.

L’alto prelato ha rimarcato l’importanza del dialogo tra tutte le religioni per aumentare la convivialità tra i popoli, e della possibilità di trasformare le differenze in opportunità di arricchimento. Una visione comune per rimuovere barriere comunicative e culturali, all’insegna della carità e dell’umiltà, per perseguire lo scopo comune di aiutarsi a vicenda e promuovere la dignità dell’essere umano, così spesso calpestata a causa dell’ubiquitaria povertà.
Traguardi che possono essere raggiunti soltanto attraverso la promozione di tale cultura della solidarietà e dell’educazione, nelle scuole ma non solo; tutti i luoghi di vita comune possono fungere da promotori.
Mons. Vincenzo Paglia, che per l’occasione è stato accompagnato dall’ambasciatore italiano in Burkina Faso, Andrea Romussi, ha affermato l’impegno dei cattolici a volersi porre al servizio della comunità per promuovere convivenza e solidarietà, in Burkina Faso come in tutta la regione circostante, consci delle difficoltà del momento dovute all’emergenza corona virus ed ai terroristi.
Dal canto suo, attraverso la propria presenza, il diplomatico casalese ha voluto testimoniare l’amicizia tra i due popoli; Kaboré lo ha ringraziato ed invitato le due nazioni ad approfondire e promuovere i reciproci rapporti.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.