Campagna a sostegno delle norme igieniche nei macelli.

L’International Livestock Research Institute (ILRI) ha lanciato una campagna di sensibilizzazione atta a promuovere l’implementazione di opportune misure d’igiene nei luoghi ove viene macellato e preparato il pollo locale. Tale alimento infatti, conosciuto col termine locale di poulet bicyclette, è sempre stato uno dei più consumati, e negli ultimi tempi, grazie anche alla realizzazione di un marchio d’autenticità, ha avuto un nuovo rilancio. I volatili vengono trasportati e consegnati con biciclette e motociclette, da cui il nome. Purtroppo però i venditori sono spesso poco attenti anche alle norme igieniche più basilari, un po’ per ignoranza, un po’ perché è sempre stato fatto così. Ciò ovviamente rappresenta un rischio per i consumatori, i quali possono contrarre infezioni e malattie, ma anche per gli stessi animali che possono ammalarsi e contagiarne degli altri: l’influenza aviaria è sempre dietro l’angolo.
Il dottor Michel Dione, coordinatore del progetto, ha presentato nel corso di una conferenza stampa lo scorso 24 marzo 2022 le azioni che si intende intraprendere:

“Lavoreremo con Mediacom, che si occuperà della diffusione dei messaggi e rafforzeremo le capacità degli attori del settore avicolo, in particolare di chi griglia, attraverso la formazione. Rafforzeremo anche le capacità degli ispettori, che si occupano di igiene e cibo di strada”.

Venditore di polli in Benin
Venditore di polli. Author: DEGAN Gabin License: CC BY-SA 4.0

La campagna punta anche a sensibilizzare i consumatori affinché loro stessi richiedano ai venditori garanzie igieniche e si rendano conto del fatto che il mancato rispetto delle norme costituisce un serio pericolo per la loro salute. I macellai devono essere spinti ad osservare le regole dai loro stessi clienti, pena la scelta di altri commercianti.
Fra i risultati che ci si prefigge di ottenere vi è un allevamento più responsabile, una migliore qualità del pollame e della loro salute; di conseguenza i consumatori dovrebbero essere più propensi ad acquistarli e ciò dovrebbe quindi portare ad un aumento della produzione.
La promozione verrà effettuata tramite televisione, social network, cartelloni lungo le strade e durerà 9 mesi.
 

Fonte: Lefaso.net