Anno nero per le scuole in Burkina Faso.

Secondo quanto affermato durante il discorso d’apertura del secondo consiglio d’amministrazione del settore educativo ministeriale nazionale del Burkina Faso, il 2021 è stato un anno nero per le scuole. Ciò a causa del problema insicurezza, legato prevalentemente agli attacchi terroristici. Istituti scolastici primari e secondari in molte aree del Burkina Faso sono stati costretti a chiudere, in quanto non potevano garantire la sicurezza degli studenti.

Fatta costruire dalla nostra associazione nel 2007 a Lorou – Centro Ovest, la scuola elementare.

Diversi sono stati anche distrutti. Fortunatamente per il momento le scuole che la nostra associazione ha contribuito a far costruire negli anni, grazie soprattutto all’indispensabile supporto di istituzioni come la Provincia Autonoma di Bolzano e la Regione Autonoma del Trentino Alto Adige, non sono state attaccate.

Il dato presentato è allarmante: al 30 novembre 2021 2.923 strutture, ovvero l’11,68% delle strutture educative in Burkina Faso, sono state chiuse. Gli scolari coinvolti sono 424.014, gli insegnanti 12.478.

D’altro canto però, 196 scuole sono state riaperte nel corso dell’anno, pertanto 41.582 studenti sono ritornati sui banchi.

 

 

Fonte: Lefaso.net