Il festival Difan-Gbar.

Il presidente dell’Assemblea Nazionale, Alassane Bala Sakandé, ha aperto sabato 10 aprile 2021, la terza edizione del festival del nuovo raccolto, chiamato Difan-Gbar, nel cantone di Karaborola a Labola, nella regione delle Cascate. Presente anche da Madjara Sagnon, ministro delegato con incarico sul decentramento, altri quattro ministri, sindaci, prefetti, l’entourage del governatore della regione, il presidente del Consiglio Regionale, il vescovo di Banfora, ed altri. Ciò lascia intendere quanto importante sia la manifestazione.

La festa del Difan-Gbar, la maggiore per dimensione e fama nell’area, celebra i nuovi raccolti e raccoglie intorno a sé tutte le comunità della regione delle Cascate; in tal modo contribuisce ad una migliore integrazione, promuovendo le differenti culture e la loro salvaguardia, oltre che i prodotti agricoli e della pastorizia.

Karaboro languages
Karaboro languages. License CC BY 2.0. Author: Mark Dingemanse

La zona è infatti popolata dall’etnia Karaboro, suddivisa in Karaboro dell’Ovest e dell’Est, la cui lingua fa parte del ceppo Senufu. Si tratta, fra i due gruppi, di circa 137.000 individui in Burkina Faso (fonte: joshuaproject.net), che abitano comunque un’area piuttosto ridotta. In occasione del festival arrivano i Karaboro e gli altri gruppi etnici della zona accolgono i membri della diaspora del suddetto gruppo, nonché numerosi visitatori che provengono in particolare dalle vicine Bobo-Dioulasso, Banfora, ed anche dalla capitale del Burkina Faso.

Diverse sono le attività che si svolgono. Vi è un’esposizione e vendita dei prodotti agricoli e zootecnici locali, che possono quindi sfruttare la vetrina per combinare buoni affari ed intraprendere nuove relazioni commerciali. Poi si tengono eventi sportivi, rappresentazioni culturali ed artistiche di vario genere (musica, prodotti artigianali…).

La manifestazione è stata anche occasione per un confronto fra il capo del cantone di Karaborola, Maouran Sagnon, ed il presidente dell’Assemblea Nazionale, Alassane Bala Sakandé. Il primo ha presentato le diverse problematiche che affliggono gli abitanti dell’area, dall’asfaltatura delle strade, all’approvvigionamento idrico, dalla mancanza di infrastrutture scolastiche all’amministrazione del territorio. Il presidente dell’Assemblea Nazionale ha risposto promettendo la trivellazione di 2 nuovi pozzi ed 1 milione di CFA per sponsorizzare il festival.

 

Fonte: https://jumelages-partenariats.com/

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.