Contrasto al terrorismo, il bollettino militare del 18 ottobre 2021.

Lunedì 18 ottobre 2021 le Forze armate nazionali del Burkina Faso hanno fatto pubblicato il resoconto sugli interventi effettuati.

Militari del Burkina Faso
Members of the Burkinabe honor guard stand ready to be called to attention before the opening ceremony of Flintlock 2019, in Ouagadougou, Burkina Faso. Flintlock is an annual African-led, integrated military and law enforcement exercise that has strengthened key partner nation forces throughout North and West Africa as well as western special operations forces since 2005. (U.S. Navy photo by MC2 (SW/AW) Evan Parker / released) Public domain

I vari gruppi di interforze dei settori Nord, Centro e Est, Ovest e Sud hanno portato dal 13 al 15 ottobre 2021 all’eliminazione di una ventina di terroristi ed alla distruzione di armi leggere e motociclette nella provincia di Yagha.

A Mansila nel Sahel, i VDP ed i soldati dell’esercito hanno messo in fuga dei terroristi, permettendo il recupero di armi, bestiame ed altro materiale.

Nella regione del Centro Nord, a Dablo, gli agenti della gendarmeria hanno esploso colpi d’arma da fuoco per allontanare individui armati non identificati.

Grazie alla collaborazione delle popolazioni civili, ordigni esplosivi improvvisati sepolti sull’asse Fada-Kantchari sono stati neutralizzati da unità specializzate di ingegneri militari.

La pronta reazione dei militari ad un attacco presso Mangodara nella regione delle Cascate, ha portato ad un conflitto a fuoco che ha causato l’uccisione di due terroristi ed all’arresto di altri due sospettati. In seguito all’operazione, è stato anche sequestrato del materiale atto alla preparazione di ordigni esplosivi improvvisati.

Nessuna perdita di vite umane da parte delle forze armate è stata registrata nel corso delle suddette operazioni.