Rss

Il governo del Burkina Faso dona un primo lotto di 185 ambulanze ai comuni.

Il 23 giugno 2020 il primo ministro del Burkina Faso, Christophe Dabiré, ha proceduto alla consegna ufficiale di 185 ambulanze a diversi comuni del paese. I veicoli costituiscono il primo lotto di un totale di 300 che sono stati promessi dal Capo dello Stato, secondo quanto affermato dal ministro.

VL du SAMU 36.

[Ambulanza francese di tipo SAMU] Par ParisdreuxTravail personnel, CC BY-SA 3.0, Lien

I mezzi che verranno distribuiti a 302 comuni rurali e 49 comuni urbani sono di due differenti tipologie, 181 di tipo A e 4 di tipo SAMU (Servizio Assistenza Medica Urgente, ovvero pronto intervento mobile).

Le ambulanze sono classificate in Europa secondo le seguenti tipologie:

  • tipo A, autoambulanza per il trasporto di pazienti, attrezzata per il trasporto di pazienti non gravi, divisa a sua volta in:

tipo A1: adatta per il trasporto di un singolo paziente;

tipo A2: adatta per il trasporto di uno o più pazienti su barella/e e/o sedia/e;

  • tipo B, autoambulanza per il pronto soccorso, per il servizio di emergenza e per il trasporto, il trattamento di base ed il monitoraggio dei pazienti gravi;
  • tipo C, unità mobile di terapia intensiva, per il trasporto, il trattamento avanzato ed il monitoraggio dei pazienti gravi; questo mezzo di trasporto viene anche chiamato centro mobile di rianimazione.

Le ambulanze di tipo A sono ambulanze leggere progettate e attrezzate per il trasporto medico di pazienti il ​​cui stato di salute non suggerisce una situazione di pericolo presente o futura; sono dotate di sedili per l’operatore sanitario e per i passeggeri che accompagnano i pazienti.
Le ambulanze di tipo SAMU sono invece attrezzate per interventi di soccorso e di emergenza di tipo B e C. Sono progettate per il trasporto, il pronto soccorso, la terapia intensiva e il monitoraggio dei pazienti durante l’intero trasferimento.

Secondo il Ministro della Salute, Pr Léonie Claudine Lougué / Sorgho, tutte queste ambulanze di tipo A, B e C dispongono di attrezzature complete e sono adatte a fornire la miglior assistenza possibile ai pazienti.

I criteri di assegnazione dei veicoli di soccorso sono stati definiti nella seguente maniera:

  • comuni privi di ambulanze,
  • comuni con ambulanze difettose
  • comuni con una popolazione elevata
  • comuni distanti dai centri di riferimento

Il secondo lotto delle 300 ambulanze sarà consegnato nel mese di luglio 2020.
A completamento dell’attività, 262 ambulanze di tipo A saranno nella disponibilità di CSPS (Center for Health and Social Promotion), CM (Centro medico) e CMA (Centro medico con antenna chirurgica). 38 di tipo SAMU, andranno a CHR, CHU, e la stessa SAMU (Emergency Medical Aid Service).
Il Primo Ministro Christophe Dabiré ha aggiunto che per quanto riguarda la manutenzione, si sta lavorando con le istituzioni locali per poterla garantire senza dover ricorrere all’aiuto del governo; appositi comitati di gestione locali saranno incaricati di visionare, curare e mantenere in maniera continua e sostenibile i mezzi, affinché possano essere utilizzati il più a lungo possibile.

A margine di ciò, va anche detto che in Burkina Faso più persone hanno trovato la tempistica delle donazioni da parte del governo piuttosto sospetta; ciò in quanto ci si ritrova a soli sei mesi delle elezioni presidenziali. Inoltre sui social network locali ha destato scalpore la fotografia di una delle ambulanze donate, che nel corso della cerimonia ufficiale di consegna, era stata “decorata” con una grande immagine del presidente Roch, Marc Christian Kaboré.

I commenti sono chiusi.