Rss

Economia: una piattaforma per raccogliere le preoccupazioni delle aziende in difficoltà

Il ministro del Commercio, dell’industria e dell’artigianato, Harouna Kaboré, ha presieduto, martedì 26 maggio 2020 a Ouagadougou, la cerimonia di lancio del progetto di sostegno alla resilienza economica contro il Covid-19 (PARE Covid-19). Questo è inteso a supportare le aziende in difficoltà, aiutandole a trovare soluzioni ai nuovi problemi sorti negli ultimi mesi. Infatti le piccole e medie imprese del Burkina Faso, che contribuiscono in modo importante all’economia ed all’occupazione, sono quelle che soffrono maggiormente l’impatto del coronavirus.

Per aiutare queste società, la Camera di commercio e i partner, sotto la guida del Ministero del Commercio, ha sviluppato il Progetto di supporto per la resilienza economica contro il Covid-19 (PARE Covid-19), il cui lancio è avvenuto martedì 26 maggio 2020. “Il PARE Covid-19 viene incontro alla necessità di fornire supporto specifico alle aziende in difficoltà, nella gestione quotidiana e soprattutto nei loro rapporti con i loro partner”, ha affermato Mamadi Sanoh, vicepresidente della Camera di commercio.

Si tratta fondamentalmente di una piattaforma online che ha lo scopo di raccogliere ed elaborare le preoccupazioni delle aziende in difficoltà. Il progetto offre un’assistenza specialistica in vari settori, con lo scopo di incentivare la resilienza delle piccole e medie imprese settore privato. Oltre alla piattaforma, è stato creato un call center per l’assistenza.

Il progetto costituisce il culmine di un processo di collaborazione fra strutture pubbliche di supporto per il settore privato, ed organizzazioni professionali coinvolte nel sostegno alle imprese. PARE Covid-19 riunisce quattordici aziende attive nell’assistenza a PMI / SMI in difficoltà ed è rivolto a 15.000 aziende che attualmente operano in Burkina Faso.

Secondo il Ministro del Commercio il progetto è incentrato su due concetti principali. Il primo è l’importanza della solidarietà e il secondo riguarda l’opportunità offerta dal coronavirus di reinventare il modello di sviluppo economico, secondo il classico dogma “trasformare le difficoltà in opportunità”. “La prima lezione è che è attraverso l’impegno collettivo, basato su solidarietà, complementarietà e sussidiarietà, che supereremo le sfide del momento. La seconda lezione è che questa crisi ci incoraggia maggiormente a reinventare il nostro modello economico e le nostre relazioni con il mondo, riorganizzando le nostre catene del valore e proteggendo i nostri interessi strategici “, ha spiegato il funzionario.

Il governo del Burkina Faso ha stanziato 100 miliardi di franchi CFA a sostegno delle imprese in difficoltà, e 5 miliardi a sostegno del settore informale e della ricerca per la sostenibilità del debito interno.

Fonti: Lefaso, Burkina24

Articolo successivo

I commenti sono chiusi.