Costruzione di una scuola elementare nel villaggio di Mu / Mou [2004]

Convenzione: n. 53/1.1. del 03/08/2001 della Provincia Autonoma di Bolzano
Paese: villaggio di MU / Mou nella Ripartizione di TOUSSIANA, Prov. HOUET / Burkina-Faso

Costo del progetto: (L. 66.154.000,-) Euro 34.165,69
Contributo concesso: (L. 46.307.000.-) Euro 23.915,57
Contributo erogato: (L. 32.414.900.-) Euro 16.740,90

I lavori riguardanti la preparazione dei mattoni, il recupero della sabbia e ghiaia sono iniziati nella primavera del 2002.
In questa zona, la materia prima per la formazione dei mattoni viene data dal sottosuolo che è lateritico. Ogni operatore riesce a scavare al massimo 50 mattoni al giorno.
Vengono quindi scavate delle grandi buche e si procede a scanalare con dei picchetti, la forma del mattone necessario da 38 x 15 x 20. E’ un lavoro molto duro che richiede tempo, competenza e fatica. In compenso si ha un prodotto sicuro nel tempo che dura più dei mattoni di cemento.
Nell’estate del 2002 e poi anche verso la fine della stagione delle piogge, ci sono state due alluvioni per cui e’ stato obbligatorio sospendere i lavori – fatto abbastanza raro- che hanno bloccato l’andamento dei lavori oltre a disperdere la sabbia e la ghiaia raccolta. Un fatto straordinario e’ stata la guerra in Costa d’Avorio con conseguente chiusura del confine dal 19 settembre 2002 e quindi il cemento, invece che di arrivare via ferrovia da Abidjan verso Toussiana via Banfora, veniva trasportato via camion da LOME’ ( Togo ) verso Bobo. Perciò, oltre che a crescere i costi, si è fatto molto più difficile l’approvvigionamento sopratutto nei periodi di pioggia ( maggio – Ottobre ).
I lavori sono stati ripresi nel 2003 e completati in agosto.

La popolazione ha collaborato, come previsto, nella raccolta di sabbia e ghiaia, nella confezione di blocchi di cemento e nella costruzione di un alloggio per gli insegnanti.
I lavori sul posto sono stati seguiti dal sig. Jean Pierre Traorè, sollecitato e seguito del dott. Bationo il quale ha effettuato un sopralluogo 5 volte e una volta per vedere in persona i guasti.

La scuola è ora funzionante con grande soddisfazione della popolazione locale, dell’Associazione dei parenti degli alunni e delle autorità del posto. Questo 2004 sono stati completati i tre alloggi previsti a carico dei beneficiari e saranno aperte tutte e tre le aule dalla prima alla terza elementare.
Inoltre, il governo si propone di completare le altre 3 aule mancanti per avere il ciclo completo dell’elementare che dura 6 anni.

 

Bressanone, 30 aprile 2004

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.