Burkina Faso finanziamento di 487,7 milioni di US$ per riforme e sviluppo.

Maïmouna MBow Fam World Bank’s Country Manager for Burkina Faso
Maïmouna MBow Fam World Bank’s Country Manager for Burkina Faso Source: World Bank License: https://archivesphotos.worldbank.org/en/about/archives/photo-gallery/terms-of-use

Il 14 luglio 2021 Lassané Kaboré, Ministro dell’Economia, delle Finanze e dello Sviluppo, e Maïmouna MBow Fam, rappresentante della Banca Mondiale in Burkina Faso, hanno firmato quattro accordi per finanziare l’attuazione di riforme e lo sviluppo in Burkina Faso. La cifra complessiva ammonta a ben 487,7 milioni di US$ e riguarda i settori dell’energia, del territorio e delle sue infrastrutture, dell’economia e della finanza.

Il primo accordo copre il periodo 2021-2026, e riguarda l’area del Sahel, precisamente la regione di Liptako-Gourma. Il finanziamento ammonta a 150 milioni di US$ ed alle comunità che la popolano, per aiutarle a reagire ai cambiamenti

Il secondo accordo riguarda lo sviluppo della rete di elettrificazione rurale e l’implementazione di impianti per l’approvvigionamento di energia solare. Denominato SOLEER, Large Scale Solar and Rural Electrification Deployment Project, verrà finanziato con 168,75 milioni in un periodo di tempo dal 2022 al 2026.

Il terzo progetto Land and Mines Management Strengthening Project (PARGFM), prevede invece un contributo di 150 milioni di US$ nel periodo 2021 – 2027. Esso è inteso a migliorare l’efficienza, la sicurezza e l’accesso dei servizi di terra e minerari, e la condivisione dei benefici dell’industria estrattiva presso le popolazioni locali.

L’ultimo finanziamento, per un importo di 10 milioni di US$, si estinguerà nel 2025. Esso promuove l’inclusione finanziaria e l’accesso ai finanziamenti per le piccole e medie imprese.

I quattro accordi rientrano nella strategia della Banca Mondiale per l’Africa occidentale e centrale, che vuole incentivare una più diffusa ed attiva presenza dello Stato sul territorio e il miglioramento dell’erogazione dei servizi sociali di base ai cittadini; desidera inoltre sostenere i settori come quello energetico per creare le basi fondamentali per per lo sviluppo del settore privato. I sottoscrittori concordano nel reputare gli accordi fondamentali per aumentare la resilienza delle popolazioni alle sfide imposti dai cambiamenti sociali, ambientali, occupazionali, soprattutto per le fasce deboli. Lo sviluppo del settore energetico è visto come motore indispensabile per raggiungere gli obiettivi previsti. Anche il settore privato contribuirà con un capitale di circa 500 milioni di US$, secondo quanto riferito dal ministro dell’energia. Va sottolineato che gli iniziali aiuti finanziari per lo sviluppo del solare dovrebbero consentire all’industria di raggiungere l’autosufficienza finanziaria ed abbattere i costi per KWh, con gli ambiziosi traguardi di raddoppiare l’accesso all’elettricità entro il 2025, e l’accesso universale entro il 2030. Ciò dovrebbe portare il Burkina Faso a divenire nazione leader nella produzione nell’area occidentale.

 

Fonte: Sikafinance

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.