Baseball in Burkina Faso, disputata la finale per il titolo nazionale.

Quando si parla di sport a proposito dell’Africa, si pensa sempre alle imprese calcistiche delle compagini nazionali ai Mondiali di Calcio, dal Camerun alla Nigeria. Secondariamente, all’atletica leggera, con i campioni sulla lunga distanza, dall’Etiopia al Kenya: marcia, 10.000 metri, 3.000 siepi, ecc.
In pochi sospetterebbero che ci sia altro oltre a ciò. Eppure negli ultimi decenni c’è uno sport che sta prendendo piede in molte aree del continente. Si tratta del baseball, e per il gentil sesso, del softball (va precisato comunque che esistono squadre di baseball femminile e di softball maschile). Nel 1990 è stata istituita una federazione internazionalmente riconosciuta, l’African Baseball & Softball Association, di cui fa parte anche il Burkina Faso, con la sua Fédération Burkinabée de Baseball et Softball. Le altre nazioni partecipanti sono Camerun, Costa d’Avorio, Ghana, Kenya, Lesotho, Liberia, Mali, Marocco, Namibia, Nigeria, Sierra Leone, Sudafrica, Togo, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbabwe, per quanto riguarda il baseball; Botswana, Camerun, Gambia, Guinea, Guinea-Bissau, Kenya, Lesotho, Liberia, Mali, Namibia, Nigeria, Senegal, Sierra Leone, Sudafrica, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbabwe per il softball. Come si può vedere, si tratta di un gran numero di stati, soprattutto in considerazione del fatto che i suddetti sport richiedono campi di gioco ed attrezzature peculiari (e costose), non basta un rettangolo di terreno con 2 porte come per il popolare gioco del calcio. Ciò testimonia l’aumento di popolarità dei due sport, e l’attrattiva che essi esercitano presso i giovano. D’altro canto va specificato che grande è stato ed è tutt’ora il supporto data dalla WBSC – World Baseball Softball Confederation, presieduta dall’italiano Riccardo Fraccari, al loro sviluppo in Africa. Grazie a WBSC ed altre federazioni, come quella giapponese e quella americana, sono arrivati in Africa tecnici, preparatori ed attrezzature. Si può affermare senza ombra di dubbio che il sostegno internazionale allo sviluppo di baseball e softball in Africa sia realmente concreto e ampio, sia in termini geografici che quantitativi. Ovviamente vi sono anche dei finanziamenti per permettere l’organizzazione dei campionati, la creazione dei campi da gioco ecc.

Squadra nazionale di baseball del Burkina Faso (2019) @WBSC
Squadra nazionale di baseball del Burkina Faso (2019) @WBSC

Potrà stupire i non addetti ai lavori, ma il Burkina Faso è una delle nazioni con miglior ranking nel baseball africano, essendo attualmente al quarto posto.
Il campionato nazionale si svolge tutti gli anni, ed attualmente vede la partecipazione di 12 compagini provenienti dalle varie regioni, con una successiva fase di play off ristretta alle cinque migliori. Proprio fra il 13 ed il 14 agosto 2021 si sono svolte nella capitale Ouagadougou le finali del campionato. La partita per l’aggiudicazione del titolo ha visto, come da tradizione, il lancio inaugurale di un ospite d’eccezione. Si tratta dell’Ambasciatore del Giappone in Burkina Faso, Kato Masaaki (加藤 正明), da non confondere con l’omonimo giocatore di baseball. Presente ovviamente anche il presidente della Federazione Burkinabè Baseball, Ibrahima Siboré, che ha rimarcato i grandi sforzi, anche finanziari, profusi ogni anno per poter istituire e concludere i vari campionati. L’evento, sponsorizzato da Malick Kouanda, membro dell’Assemblea Nazionale, ha mostrato un discreto livello di gioco. Grande è stata la soddisfazione di istituzioni, atleti e del pubblico presente.

Per la cronaca, ai play off hanno partecipato Baseball club Ziniaré, il club di baseball Koudougou, i Silures di Bobo-Dioulasso, il club di baseball Avenir di Fada N’Gourma e il club di baseball Delwendé di Ouagadougou.
Il titolo è stato vinto dal club Delwendé di Ouagadougou contro l’Avenir di Fada N’Gourma, al termine di 3 inning, con l’eclatante punteggio di 13 – 2.
Nella classifica generale, Bobo-Dioulasso si è classificato terzo, Koudougou quarto e Ziniaré quinto. I campioni hanno ricevuto un trofeo, medaglie d’oro ed un premio in denaro. I secondi classificati le ovvie medaglie d’argento, un attestato e 100.000 franchi CFA. Premi anche la squadra Fair Play, per l’MVP e per il miglior battitore del torneo.

Infine vogliamo ricordare un aneddoto particolare che riguarda proprio l’associazione Amici del Burkina Faso OdV ed il gioco del baseball. In pochi probabilmente ricordano che sino all’inizio degli anni ’90 esisteva a Bressanone una squadra di baseball, il Brixia Bsc, portata avanti con immensa passione da Enrico Leonardi, detto Ercolino. Ebbene, parte dell’attrezzatura di quella compagine, fra prima squadra e giovanili, finì proprio all’interno di alcuni container che in quegli anni vennero inviati in Burkina Faso. Si trattava di magliette, divise e borse. Lo testimoniano alcune fotografie pubblicate sui notiziari dell’epoca. Dopo più di trent’anni, chissà che fine avranno fatto quelle divise. A noi piace pensare che magari qualcuna di esse, così diversa dai vestiti normalmente inviati, abbia incuriosito qualche ragazzo o ragazza, e li abbia avvicinati al baseball oppure al softball; e che magari abbiano iniziato a giocarci, usando un bastone come mazza ed una palla di stracci. E che poi siano arrivati altri ragazzi, e che abbiano messo in piedi una squadra. E chissà che quella squadra non possa un giorno arrivare a competere per qualche titolo. In fondo il baseball, è lo sport dei sogni, come ci insegnano in America.

 

 

 

Fonti: Wikipedia, Lefaso.net