Rss

Archives for :

A braccia aperte. Storie di bambini migranti.

-->

“A braccia aperte. Storie di bambini migranti” è una piccola antologia di racconti, dodici per la precisione, scritti da alcuni dei migliori autori italiani per ragazzi.

Io sono invisibile

-->

Questo romanzo, di Ben Okri, nato in Nigeria, parla di un uomo che cerca la sua invisibilità.

Quando gli animali parlavano, e altre favole del Burkina Faso

-->

Queste favole appartengono alle varie etnie del Burkina Faso e sono state raccolte dalla viva voce degli anziani o di giovani che le riferivano.

Cenere sulla mia manica

-->

Raccolta di racconti strutturata in modo da organizzare un mondo coerente di rifratte prospettive e molteplici punti di vista.

District Six

-->

Iil romanzo è un commosso omaggio al District Six, antico quartiere di Città del Capo, che venne demolito negli anni Sessanta.

La donna dei tesori.

-->

Una raccolta di racconti brevi ambientati in un villaggio del Botswana.

Storia di una fattoria africana

-->

Nell’arido scenario del karoo, la pianura sudafricana, si intrecciano a fine Ottocento le emblematiche storie di tre personaggi.

Il lungo viaggio di Poppie Nongena.

-->

La testimonianza di una sudafricana nera di etnia xhosa e della sua fatica di vivere nel paese dell’apartheid.

Sabbie nere.

-->

Nel Sudafrica ai tempi dell’apartheid, un condannato a morte ricorda il proprio passato attraverso una serie di flashback.

Omagua e le ombre consigliere della selva amazzonica.

-->

La storia di Omagua, un ragazzo di dodici anni dagli occhi neri e vivaci, e del suo incontro con le Ombre Consigliere della Selva.

Fantasia

-->

In parte autobiografico, il romanzo, che ha come oggetto la condizione dell’esule, dello straniero, è ambientato a Parigi ed è denso di riferimenti alla cultura occidentale e a quella islamica. [by IBS]

La mia vita nel bosco degli spiriti

-->

Un viaggio iniziatico liberamente ispirato all’Odissea, che porta il lettore attraverso la cultura folkloristica dell’Africa Occidentale fatta di superstizioni, pratiche magiche, creature orribili, streghe, luoghi demoniaci.

Jagua Nana

-->

Jagua è una prostituta di prorompente e sensuale vitalità, così soprannominata con allusione all’elegante automobile inglese Jaguar.

Il mio amico e la puttana

-->

E’ la storia di tre bambini e una bambina africani che crescono in un villaggio tra le mille avventure della loro età e le prime domande sul sesso dei bianchi.

Vittime

-->

Scritto nell’agile stile jazzy che caratterizzò la narrativa nera nata negli anni Sessanta, Vittime ricrea per il lettore la vitalità esuberante del ghetto nero di Sòphiatown e, insieme, il mondo della ricca borghesia bianca di Hillbrow, come pure gli ambienti progressisti bianchi  che cercavano di creare un contatto con  gli intellettuali neri.

Favole dall’Africa 1

-->

In Africa le popolazioni a tradizione orale si servono di oggetti visibili, di fatti concreti per comunicare un messaggio.

Favole dall’Africa 2

-->

In Africa le popolazioni a tradizione orale si servono di oggetti visibili, di fatti concreti per comunicare un messaggio.

L’uomo uccello.

-->

Questo lungo racconto è composto da più quadri che si intersecano con la storia principale

La voce della terra. Insieme proteggiamo il Pianeta Azzurro

-->

Testo illustrato di educazione ambientale, segue le avventure di un gruppo di amici guidato da Emma nella ricerca delle cause dell’inquinamento e nella scoperta di comportamenti rispettosi della natura.

Cittadina di seconda classe.

-->

Spinta dal desiderio di una vita migliore, Adah, una giovane nera nigeriana, combatte contro il razzismo e la miseria.